Panzerotto Classico

Prepariamo tutti i nostri panzerotti con i migliori ingredienti pugliesi, selezionandoli con cura da fornitori locali. Il panzerotto classico è quello che tutti i pugliesi hanno mangiato almeno una volta nella vita, con mozzarella e pomodoro.

E’ il più facile da apprezzare, se è la prima volta che ti avvicini a un panzerotto.

Pensiamo che il panzerotto sia un patrimonio dell’umanità, per questo motivo abbiamo deciso di condividere la ricetta del panzerotto classico.

INGREDIENTI per circa 20 panzerotti:

Per l’impasto:

570 gr di acqua, 1Kg di farina doppio zero, 1 cubetto di lievito fresco, 15 gr di olio extravergine di oliva, 20 gr di sale grosso, 10 gr di zucchero

Per il ripieno

500 gr di mozzarella, 200 ml di salsa di pomodoro, sale e origano q.b., olio di semi di arachidi o di oliva per la frittura.

Cucinare i panzerotti è abbastanza semplice, a patto di scegliere ingredienti di qualità e dedicarsi alla ricetta con la giusta concentrazione. Versate la farina in un recipiente, aggiungete lo zucchero, un pizzico di sale, e il lievito sciolto in precedenza in acqua tiepida.

Iniziate a impastare versando l’acqua a poco a poco e prestando molta attenzione a formare con le mani un impasto omogeneo e senza grumi. Aggiungete un filo d’olio all’impasto così ottenuto, trasferite il tutto su una spianatoia e lavorate ancora un po’ la pasta per renderla perfettamente amalgamata.

Ricavate una ventina di palline dal peso di circa ottanta grammi l’una. Distribuitele su una teglia infarinata, o sulla quale avrete disposto un foglio di carta da forno.

Lasciate lievitare per circa due ore, possibilmente in un ambiente coperto e poco illuminato.


Nel frattempo dedicatevi alla preparazione del ripieno: tagliate a dadini la mozzarella e unitela alla salsa di pomodoro, quindi aggiungete sale e origano a piacere.

Quando le palline saranno lievitate, dovrete dare forma ai vostri panzerotti.

Stendete ciascuna pallina con l’ausilio del mattarello fino a ricavarne una sfoglia abbastanza sottile.

Versate su ciascuna sfoglia trenta grammi circa di ripieno e ripiegatela a mezzaluna per ottenere la caratteristica forma del panzerotto; ricordatevi di “ricamare” con una forchetta i bordi per evitare che la farcitura fuoriesca durante la cottura.

Passate infine alla frittura: friggete i panzerotti in abbondante olio di semi di arachidi o di oliva e, quando saranno ben dorati, disponeteli su dei fogli di carta assorbente per asciugarli dall’olio in eccesso.

Gustateli caldi ma non bollenti per assaporare al meglio il ripieno.