Il pomodoro dell’Azienda Agricola Pantaleo

Il Panzerotto del Senatore utilizza per il suo ripieno salsa e polpa di pomodoro Regina di Torre Canne (presidio Slow Food).
Il pomodoro Regina è il nome di una varietà di pomodoro, coltivata nel territorio vicino alla Valle d’Itria, più precisamente lungo la fascia costiera che si muove tra Fasano e Ostuni, in terreni salmastri che ripercorrono l’antica via Traiana.

Il pomodoro Regina di Torre Canne si raccoglie a luglio

Il Panzerotto del Senatore utilizza come suo fornitore l’Azienda Agricola Pantaleo che dopo aver commercializzato olio di oliva per 4 generazioni ha rivoluzionato la sua impostazione con l’arrivo, nel 2008, di Luisa Pantaleo.
È stato in questo momento che si è affiancata la produzione di pomodoro Regina alla coltivazione olivicola recuperando una varietà tipica della zona che aveva rischiato l’estinzione negli ultimi decenni.

Il pomodoro Regina di Torre Canne ha rischiato l’estinzione negli ultimi decenni

Per favorire la rotazione delle colture è stata introdotta la coltivazione di cereali, leguminose, fichi fioroni, fichi estivi, zucchine, melanzane, cocomeri, peperoni, piselli e insalate. La scelta delle coltivazioni è avvenuta nel rispetto dei cicli naturali dei prodotti in modo da non esaurire le capacità produttive di un territorio così generoso. Dopo tre anni di lavoro, la produzione agricola ha ottenuto la certificazione biologica e grazie alla passione per il lavoro e alla creazione di un consorzio di produttori locali, il Pomodoro Regina è riuscito anche ad entrare nell’elenco dei prodotti protetti dai Presidi Slow Food.

Processi di trasformazioni moderni e controllati per un prodotto di qualità

Alla coltivazione è stato affiancato un processo di trasformazione e confezionamento dei prodotti agricoli.
Oggi la tenuta dell’Azienda Agricola Pantaleo si estende per oltre 130 ettari, costeggiando la rete di piste ciclabili del Parco Naturale Regionale Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo.